martedì 15 ottobre 2019

Intervista a Paolo Cavaliere Italy brand chef in Ucraina

Siamo a Lvov, città dell'Ucraina occidentale a pochi chilometri dalla Polonia, conosciuta anche con il nome Leopoli, definita poi la piccola Parigi dell'Est.

In questo paese un po' bohèmien, quasi perla sconosciuta, patrimonio Unesco, scoviamo una bella realtà riassunta in una locandina che invita a Ternopil,  altra cittadina a 120 chilometri di distanza.

La presentazione scritta in inglese ed ucraino parla chiaro: "Brand Chef".  Anche il nome Paolo Cavaliere ci offre una precisa collocazione geografica, perlomeno di nascita o d'origine: così come il tricolore che compare tra una lista di piatti in cui caprese e creme brulée aprono e chiudono un menù "Made in Italy" .

Ma chi è Paolo Cavaliere e cosa fa a Ternopil, distante 6 ore di viaggio da Kiev?

Paolo Cavaliere è un brand chef con la passione della fotografia. Nato e vissuto a Napoli, per motivi personali finisce in Ucraina, trova l'amore, crea la sua famiglia, s'innamora di Ternopil e decide di fermarsi lì, nelle terre nere della steppa.

In sintesi, sommariamente, è questo l'incipit della storia di Paolo che professionalmente decide di entrare nelle cucine dei ristoranti, per presentare e far conoscere la gastronomia regionale Made in Italy, proprio a tavola, attraverso eventi, serate culinarie, scatti fotografici di still life e servizi di "Chef a domicilio" per business man, firmando menù dal forte sapore italiano, per ristoranti di Ternopil e dintorni.

Ma che cosa amano gli ucraini a tavola? "Pesce, pasta alla carbonara, pasta al pomodoro e basilico, spaghetti con cozze, calamari e gamberi, pizza" risponde l'Italy Brand Chef  (così ci piace battezzarlo), "mentre i dessert che rappresentano l'italianità profonda, sono panna cotta e tiramisù .

Il nostro photographer cook, in Ucraina da pochi anni,  durante l'intervista, condivide con soddisfazione la sua esperienza di vita. "Lo scoglio più duro è stato, ovviamente, la lingua sia parlata che scritta" confessa, mentre a differenza di quanto si potrebbe pensare "le bassissime temperature, i 25° sotto zero che talvolta si raggiungono in inverno, sono tollerabili. Il freddo è secco e basta indossare calzature e giacconi Made in Ukr per non sentir freddo". 

Paolo, con il suo raggiante sorriso e una faccia da "telecamera", che lo rende, di primo acchito, simpatico, ha un desiderio legato anche alla sua vision di ristorazione: "Spesso troviamo ristoranti che propongono "cucina Italiana" ma d' italiano non c'è nulla. Io vorrei continuare qui in Ucraina a far conoscere la vera cucina italiana, le ricette autentiche, utilizzando i prodotti Made in Italy. Vorrei fare formazione ai giovani che escono dalla Scuola Alberghiera e vogliono aprire un locale". 

L'Italia è un grande paese e noi italiani siamo grandi anche in cucina. L'idea di fare cultura del cibo sposa il motto " La cultura passa anche attraverso il cibo" cavallo di battaglia e mission di "Gusto Italiano" l'export del Made in Italy in Ucraina.   
                                                                                                        Wilma Zanelli

                                                                                  

lunedì 14 ottobre 2019

500000 Grazie

500000 Grazie: Questa è una nota di ringraziamento, un report verso i nostri lettori internazionali.  
'Gusto Italiano  Італійський смак Итальянский вкус ' e' nato ad inizio 2019 e a settembre (in poco piu' di 6 mesi ), ha superato le 500.000

venerdì 11 ottobre 2019

Mystery Room - Occhio di tigre - pietra che difende dai nemici

Mystery Room - Occhio di tigre - pietra che difende dai nemici: La nostra stanza misteriosa, oggi butta un occhio curioso su un potente talismano: l'Occhio di tigre, una varietà opaca di quarzo imparentato con gli occhi di falco o di gatto. 
Straordinario il suo effetto di 'gatteggiamento' con bellissimi effetti di luce ondeggia

Sei emigrato in Ucraina per lavoro? Sei italiano? Raccontaci la tua storia

La fuga degli italiani all’estero è ormai realtà consolidata da cui è impossibile tornare indietro. Un esodo che ha origini lontane, aumentato in questi ultimi tempi. Chi fa le valigie motivi turistici a parte, sono sia uomini che donne, giovani e adulti, pensionati e nuclei familiari.

Lavorare all’estero diventa la motivazione più forte, crescere professionalmente, investire in qualche impresa, ma anche essere pionieri di nuove iniziative, forse inflazionate in Italia, fuggire dalle maglie strette, soffocanti della burocrazia italiana...

Ma quanti sono gli italiani in Ucraina? Che cosa fanno? Dove lavorano?

Il magazine Luxury food and job è alla ricerca di tutte le categorie professionali "made in Italy" che vogliano raccontarci la propria esperienza.

Siamo alla ricerca di cuochi, chef, imprenditori, autrasportatori, giornalisti, rappresentanti, produttori, commercianti, pasticceri, pizzaioli, panettieri, hostess, ristoratori, diplomatici, direttori di hotel, manager, fotografi, stewart  o italiani perennemente in vacanza tra il Mar Nero ed i Carpazi.  Vorremmo raccontare la vostra storia, le vostre esperienze nella rubrica "Man at work". 

Aspettiamo i vostri contatti. Mail box: direzione@luxuryfoodandjob.com




Panna cotta il dolce delle Langhe amato in Ucraina

Panna cotta il dolce delle Langhe amato in Ucraina: Sapete qual è uno dei dolci al cucchiaio Made in Italy più conosciuto e richiesto dagli stranieri? La panna cotta. 
Sarà per il suo gusto particolarmente delicato, il modo elegante in cui viene impiattato che lo rendono quasi perfetto  e sempre presente tra ricet

sabato 5 ottobre 2019

Comunicare serve ad esportare

"Gusto Italiano" la società fondata dal giovane imprenditore torinese Andrea Busso, continua a sostenere l'importanza della comunicazione: "L'export è il punto di arrivo" afferma convinto " prima è fondamentale farsi spazio tra i prodotti che già sono a scaffale nei negozi e supermercati, per entrare nelle preferenze delle case ucraine. Serve comunicare".
#export #MadeinItaly #supermercati #negozi #cucina #comunicazione


Charkiv presentazione del paniere Made in Italy by Gusto Italiano

Charkiv presentazione del paniere Made in Italy by Gusto Italiano: Il 30 ottobre c.a. a Charkiv- Ukr 'Gusto Italiano Итальянскии  вкус'  presenterà la sua 'Mood Board' con prodotti e sapori del paniere tutto 'Made in Italy.' 
 
Saranno presenti buyers e titolari di aziend

mercoledì 2 ottobre 2019

Lettonia in aumento i lettori di Luxuryfoodandjob

Lettonia in aumento i lettori di Luxuryfoodandjob: Fine mese è tempo di report, di analisi dati, di riscontri e valutazioni. Settembre ha visto l'aumento dei lettori lettoni.  
Infatti troviamo Latvia nella hits delle prime 10 posizioni.  
Questo ci fa enormemente piacere, segno che gli argomenti trattati, che il tema de

martedì 1 ottobre 2019

Isola Losinj in Croazia coi suoi meravigliosi delfini

Isola Losinj in Croazia coi suoi meravigliosi delfini: Ane, la nostra lettrice padovana, ci regala altri meravigliosi scatti fotografici della sua ultima vacanza in Croazia. 
Losinj o isola Lussino è stata la sua meta, una scelta azzeccatissima, a giudicare dalle belle immagini messe a  disposizione per i lettori del magazine Lux

lunedì 30 settembre 2019

I wedding planner consigliano: tanta musica alle nozze

I wedding planner consigliano: tanta musica alle nozze: Matrimonio: che ci si rivolga ai consigli di un wedding planner, un coach wedding, ai suggerimenti degli amici 'so tutto io ', alle proprie damigelle d'onore o si opti per l' ormai collaudato'fai da te', una regola fondamentale per la buona riuscita di un ricevimento è la

Erica - arbusto originario del Sudafrica e le sue 700 specie

Erica - arbusto originario del Sudafrica e le sue 700 specie: La rubrica degli amanti del 'green' oggi punta gli occhi sull' erica, l'arbusto che in tempi antichi era considerato in grado di aprire le porte dell'Aldilà. 
 A fine settembre inizia a fiorire nei giardini ed abbellisce i terrazzi ed i balconi con le sue variet&agr

Erica - arbusto originario del Sudafrica e le sue 700 specie

Erica - arbusto originario del Sudafrica e le sue 700 specie: La rubrica degli amanti del 'green' oggi punta gli occhi sull' erica, l'arbusto che in tempi antichi era considerato in grado di aprire le porte dell'Aldilà. 
 A fine settembre inizia a fiorire nei giardini ed abbellisce i terrazzi ed i balconi con le sue variet&agr

domenica 29 settembre 2019

Saluti dalla Croazia e dalla sua cucina

Saluti dalla Croazia e dalla sua cucina: La nostra lettrice padovana, decidendo di fare una vacanza di fine estate, ci regala uno scatto della bella Croazia. 
La giornata è meravigliosa, il mare è calmo. I colori sono ancora accesi e luminosi, come in piena estate. 
Ed ora una piccola divagazione sul tema. Parliam